Feng shui: i principi da seguire per un arredamento ufficio che segue l’arte orientale

Pubblicato in Arredamento

 

1_800x474Organizzare gli spazi e i campi energetici

Il Feng shui ha conosciuto negli scorsi anni un grande sviluppo: una vera e propria tendenza che ha ispirato diversi designer di interni. In realtà il feng shui è una vera e propria arte e, come si intuisce dal nome, viene dall’oriente. Alla base di questa arte c’è la presenza di campi magnetici e campi energetici che influenzano aspetti diversi dell’arredamento. L’obiettivo del feng shui è creare un luogo sereno e favorire il benessere delle persone nei diversi ambienti. Non solo cucina e camera da letto: come creare allora un arredamento ufficio in grado di rispondere ai principi del feng shui?

La disposizione dei diversi elementi

Essenzialità: ecco la parola d’ordine per un arredamento ufficio in stile feng shui. La nobile arte orientale rifugge dal superfluo, dallo spreco e dall’accumulo di oggetti inutili. Tutto questo impedisce infatti di far emergere le energie positive. Ricordate il campo energetico? Ecco, questo deve produrre sensazioni positive, altrimenti la qualità del lavoro non sarà mai buona. L’arredamento ufficio ideale è quello che permette di spostare i singolo complementi d’arredo. Fondamentale è il ruolo della scrivania, dove ogni giorno stiamo per ore e dove è importante far emergere le giuste energie. La forma della scrivania racconta molto del tipo di attività che svolgiamo: privilegiare una scrivania dagli angoli morbidi e smussati facilita le idee, una scrivania quadrata è preferibile per lavori precisi. Inoltre la disposizione della scrivania è davvero la chiave di volta per una buona prestazione lavorativa: non bisogna mai dare le spalle alla porta per esempio, altrimenti il rischio è sempre quello di attirare energie negative. Dovrete evitare inoltre di dare le spalle alle finestre o di stare davanti alle finestre; infatti anche queste portano energie negative e distrazioni.

La scelta dei colori

I colori da privilegiare per un arredamento ufficio che tiene conto dei principi del feng shui sono diversi. Il blu e il verde trasmettono ad esempio un senso di relax ed è un colore calmante, sarebbe utile quindi utilizzarli per zone dell’ufficio adibite a questo scopo. Il nero offre eleganze e rigore, ma deve essere utilizzato per i dettagli del vostro arredamento da ufficio. Il giallo trasmette energia, il rosso è simbolo di passione e vitalità, l’arancione dona sprint. Un arredamento ufficio eccessivamente colorato e sgargiante può dare però l’idea di scarsa serietà, in realtà basta saper dosare sapientemente i colori per ottenere l’effetto desiderato.

L’importanza della luce

Allo stesso modo è importante scegliere le giuste fonti di luce. Quando è possibile bisogna privilegiare la luce naturale, filtrata soltanto da tende dai colori tenui. Il nostro arredamento ufficio in stile feng shui deve sempre produrre un senso di armonia e infondere benessere a chi vive gli spazi. Per il resto l’illuminazione dovrebbe essere equilibrata: utilizzate dalle luci a spettro completo e luci a LED da inserire su lampade e faretti. Per il colore delle lampade da posizionare sulla scrivania optate per colori naturali, legno o panna.