Sigatetta elettronica, cosa è e come funziona

Pubblicato in Costume e Società

sigarette 4_800x533“Da domani smetto di fumare!”. Quante volte abbiamo sentito questa frase, e quante volte abbiamo pensato che non sarebbe valsa a nulla. Dire definitivamente addio a questo vizio non è assolutamente semplice. In molti ci provano riducendo di giorno in giorno il numero di sigarette, altri invece provano i cerotti a base di nicotina, chi da un giorno all’altro non acquista più il fidato pacchetto. Eppure, ricadere in tentazione è semplice perché si tratta di una vera e propria dipendenza. Ma oggi esiste un metodo affidabile per liberarsi da questo demone che uccide lentamente, ovvero la sigaretta elettronica.

Innanzitutto che cos’è una sigaretta elettronica? Si tratta di un apparecchio elettronico formato da una batteria, un dispositivo atomizzatore e un filtro. Le ricariche sono in forma liquida, vengono inserite nel filtro e l’atomizzatore le trasforma in vapore da inalare. In questo modo viene imitata l’azione del fumare (svapo) In altre parole, vengono ricreate le stesse condizioni fisiologiche che vengono create dal fumo di tabacco. Solitamente, si fuma quando si è stressati per calmarsi, ed è dunque un gesto più psicologico che altro. Così, se si sostituisce la sigaretta tradizionale con quella elettronica si può continuare a compiere quel gesto senza fare danni alla propria salute. Infatti, la sigaretta elettronica è un ottimo sostituto perché non è nociva.

Dunque essa può essere usata per smettere di fumare, in quanto non è dannosa per la salute: non contiene né tabacco ne catrame. È possibile scegliere tra ricariche con nicotina e ricariche senza nicotina. Se si è all’inizio del processo di eliminazione delle sigaretta dalla propria vita, è bene iniziare utilizzando ricariche ad alta concentrazione di nicotina. In questo modo il corpo non subirà un arresto improvviso di questa sostanza da cui è dipendente. Con il passare delle settimane, si può ridurre di volta in volta la dose fino ad arrivare alle ricariche senza nicotina. In questo modo, il corpo si abituerà a una progressiva diminuzione della sostanza, eliminando la relazione ansia-nicotina. Così il fumatore potrà sconfiggere la sua dipendenza da sigaretta.

Molti studi condotti in Europa, e in particolare in Gran Bretagna, hanno dimostrato la correlazione tra l’utilizzo di sigaretta elettroniche e un’alta percentuale di persone che smettono di fumare.