Tutto quello che c’è da sapere sulle piante da interno

Pubblicato in Lifestyle

tutto sulle piante da internoLe piante da interno sono un’ottima soluzione per rendere la casa accogliente e colorata. Arredare con le piante da interno è infatti il modo più semplice ma anche più efficace per dare un effetto di sicuro impatto ad ogni ambiente, ma per farle crescere sane e rigogliose è necessario seguire alcune regole. Vediamo tutto ciò che c’è da sapere sulle piante da interno per coltivarle al meglio!

La prima regola da sapere è che le piante da interno non amano i raggi diretti del sole. Infatti, è consigliabile coltivare le piante da interni con poca luce, ma ciò non vuol dire che le piante da interno non amano la luce, anzi alcune di loro come la dieffenbachia e la dracena possono stare benissimo vicine alle finestre, a patto che queste siano coperte da tende velate. Per una esposizione omogenea, ricordarsi di ruotare il vaso ogni tanto per dare modo a tutta la pianta di ricevere la luce. Evitare inoltre di tenere la pianta in un’aria troppo asciutta, a contatto con correnti d’aria o vicino a fonti di calore.

La temperatura ideale per le piante da interno è tra i 15 e 18 °C. Per tenerle sempre in condizioni adeguate a farle crescere rigogliose è consigliabile dotarsi di un umidificatore nelle stanze riscaldate con termo riscaldamento o in alternativa ricordarsi di vaporizzare spesso acqua sulle foglie, ma solo su quelle lisce.

Per tenere in ottimo stato le piante in vaso da interno il terriccio deve essere tenuto umido ma non deve essere mai fradicio: evitare di far stagnare l’acqua nel sottovaso e toglierla per non far marcire la pianta. Per mantenere l’umidità ideale nella pianta appoggiare i vasi in sottovasi e mettere sotto palline di argilla espansa. Per quanto riguarda la concimazione delle piante da interno, varia a seconda della specie. Se si tratta di piante di origini tropicali la somministrazione di concime va interrotta da novembre e febbraio, mentre per le piante a fioritura invernale come la stella di Natale la concimazione può essere fatta ogni 10 giorni anche a dicembre-gennaio.

Piante ornamentali per interni

Tra le piante ornamentali per interni le più diffuse sono la begonia, la spatifillo, l’arisaema, mentre tra le piante da interno che purificano l’aria un classico è sicuramente il Ficus Benjamin. Si tratta infatti di una pianta conosciuta da tempo e presente in molte case. Oltre alla sua capacità di filtrare la formaldeide, che si accumula sui tappeti, e il benzene, questa è una delle piante decorative da interno più belle in assoluto. Per rendere più efficaci i suoi effetti è consigliabile posizionare il ficus in una zona luminosa e innaffiarla con costanza.

Piante grasse per interni

Anche le piante grasse per interni sono degli ottimi elementi decorativi che arredano con gusto e vivacità. Ad esempio, bellissime sono le piante grasse del tipo Echinocactus e notocactus, perfette in qualiasi arredamento. Stupenda è la Lithops, nota anche con il nome di sassi viventi. Chi ama abbellire angoli della casa in modo originale può creare una bella composizione con piante grasse da interno da posizione in qualche bel vaso decorato per un effetto straordinario.