Cartucce Epson: qual è la differenza tra originali e compatibili?

Pubblicato in Prodotti e Servizi

L’acquisto delle cartucce Epson per le stampanti a getto d’inchiostro è certamente una spesa non da poco, dettata dalla politica di marketing delle case produttrici: le stampanti vengono vendute al ribasso, così da attirare maggiormente il cliente, per poi basare il guadagno sul mercato delle cartucce. Da tempo, però, esistono delle valide alternative alle cartucce originali che consentono di risparmiare denaro, ma che allo stesso tempo garantiscono un’ottima qualità di stampa, ovvero quelle compatibili.

Cosa sono le cartucce originali?

Le cartucce originali sono prodotte direttamente dalla casa produttrice della stampante, assicurando la massima compatibilità con il dispositivo, sfruttandone al massimo le funzionalità. La qualità della stampa, inoltre, non è certamente da mettere in questione! In proporzione alle pagine stampabili, però, il costo è decisamente molto elevato: a volte, nel caso delle stampanti più economiche presenti sul mercato, la cartuccia può raggiungere il 50% del costo del dispositivo!


Cosa sono le cartucce compatibili? 

Sono cartucce non originali e prodotte da aziende diverse da Epson (nello specifico caso), che garantiscono comunque ottimi standard di qualità, permettendo di risparmiare somme non indifferenti. Pur non essendo prodotte dal marchio originale, nella grande maggioranza dei casi queste cartucce sono perfette per il modello di stampante per la quale sono state ideate, e solitamente non danno alcun tipo di problema. Il gigantesco vantaggio rappresentato da questo tipo di cartucce è sicuramente il prezzo, molto più basso ed accessibile di quelle originali.


Cartucce compatibili: i falsi miti.

Meglio sfatare tutti i falsi miti e le dicerie che si leggono e si sentono circa le compatibili. Non avete mai sentito dire “Guarda che le cartucce compatibili ti rovinano la stampante!”, o stranezze simili? Ecco, questo non è affatto vero: sono tutte leggi metropolitane sostanzialmente infondate! Le problematiche che potrebbero insorgere a causa delle compatibili potrebbero essere solamente due: la cartuccia potrebbe non essere riconosciuta dalla stampante, dal momento in cui non sono presenti all’interno delle stesse dei chip, inseriti all’interno delle originali, che vengono letti dalle stampanti (proprio per cercare di ridurre il mercato delle compatibili). Se questo accade, avrete speso inutilmente i vostri soldi, in quanto il vostro dispositivo non vorrà saperne di stampare! Il secondo ‘problema’, anche se problema non è, è che non sappiamo, se non dopo averle provate, quanto inferiore sia la qualità di stampa che offrono.

Dove posso trovare le cartucce compatibili?

Oramai le cartucce compatibili sono reperibili, oltre che sul web ovviamente, anche nei vari negozi fisici specializzati, grandi o piccoli che siano. Facendo una piccola ricerca sul web è possibile trovare facilmente i negozi specializzati nel settore più vicini a voi a cui potersi rivolgere, per farsi guidare da esperti verso la cartuccia più adatta alle vostre esigenze!

Quali sono le differenze principali tra cartuccia originale o compatibile?

Come spiegava uno dei principali brand produttore di stampanti, si corre il rischio che le cartucce compatibili non funzionino in modo ottimale con le stampanti, in quanto non utilizzano la tecnologia proprietaria brevettata dal marchio stesso. Detto questo, la differenza fra le due è sostanzialmente la fattura, ovvero i materiali con cui si producono le due. I grandi marchi ci assicurano, infatti, che le materie usate per la produzione della loro cartucce sono ottime, salvaguardando l’ambiente e riducendo al minimo le emissioni e l’inquinamento. Per quanto riguarda i marchi alternativi, invece, molte volte sappiamo poco o niente, e a volte cercano di clonare le loro cartucce con le originali, applicando grafiche visibilmente simili per ingannare gli acquirenti. Esistono comunque noti marchi di compatibili di ottima qualità, che assicurano ottime prestazioni ottimali e riducono al minimo inquinamento ed emissioni.

Esistono altre alternative per contenere i costi?

Certamente! Le compatibili non sono l’ultima spiaggia: esistono infatti delle cartucce dette rigenerate, ancora più economiche, anche se rendono un po’ meno in fatto di qualità. Le rigenerate non sono altro che le cartucce esaurite, che vengono ricaricate effettivamente con del vero e proprio inchiostro, sempre ovviamente compatibile con la vostra stampante. Ciò significa che il prodotto in sé è originale (per quanto riguarda fattura e tecnologie utilizzate), e che la compatibilità con la stampante è quindi garantita. Esistono inoltre diverse strade per rigenerare una cartuccia: è possibile, infatti, acquistare diversi kit presenti sul web, oppure rivolgersi ad un professionista del settore. Ovviamente, delegare il lavoro ad un centro specializzato da maggiori garanzie rispetto ai semplici kit, ma a fronte di un costo leggermente maggiore.

È bene sottolineare che nelle cartucce rigenerate non vengono sostituiti le parti ‘meccaniche’, perciò è possibile che a seguito di diverse rigenerazioni una cartuccia possa usurarsi e quindi creare problemi funzionali, con la necessità di acquistarne una nuova.