Prendersi cura dei Capelli: consigli e suggerimenti

Pubblicato in Prodotti e Servizi
piastre-per-capelliRicci, lisci, ondulati, mossi… I capelli sono croce e delizia di ogni donna. Ogni ragazza passa ore e ore a cercare di prendersene cura, usando metodi anche dispendiosi e complicati. Eppure a volte bastano pochi accorgimenti per avere dei capelli in perfetta forma. Andiamo a scoprire quali sono!

Alimentazione

Potrebbe sembrare strano, ma la cura dei capelli inizia dall’alimentazione. Una dieta bilanciata e ben curata, infatti, garantisce capelli resistenti e luminosi. Come? Basta fare attenzione ad alcuni nutrienti fondamentali, che contribuiscono al benessere del nostro corpo ma che aiutano anche i capelli a rimanere in forma. Vitamine, sali minerali, ferro aiutano la crescita del capello. La cheratina, contenuta nella carne e nel pesce, ne garantisce la robustezza. Particolarmente indicate sono le vitamine A, E e B, che hanno effetti positivi sul cuoio capelluto e stimolano l’attività del follicolo. Non possono mancare poi carne, pesce e verdure che contengono ferro, zinco, zolfo e rame, nutrienti che prevengono le tanto fastidiose cadute di capelli e che li rendono lucidi e morbidi. Insomma, per prendersi cura dei capelli bisogna prima di tutto prendersi cura del proprio corpo.

Conoscere ogni tipo di capelli

Ogni tipologia di capello richiede cure e attenzioni particolari. I capelli ricci, anche se belli a vedersi, richiedono molte cure. Soffrono maggiormente di problemi di secchezza, si spezzano più facilmente e, se non curati a dovere, presentano il fastidio effetto crespo che li rende a volte un vero e proprio ginepraio. Senza contare che l’umidità è l’incubo di ogni ragazza con i capelli ricci. In questo caso, la cosa migliore da fare è utilizzare prodotti appositi per i capelli ricci: ad esempio shampoo idratanti e nutrienti, o balsami specifici. Attenzione a non lavare i capelli troppo spesso, pena il rischio di rovinarli o di renderli ancora più fragili. E’ importante anche avere il phon giusto: per i capelli ricci sono consigliati quelli a ioni, che rendono i capelli più morbidi, e non può mancare un diffusore.

I capelli lisci richiedono meno attenzioni, è vero, ma non bisogna sottovalutare l’importanza del balsamo, che andrebbe applicato sempre per fortificare il capello. Soprattutto, va applicato iniziando dalle punte ma fermandosi prima delle radici, pena un fastidioso effetto di appesantimento. Inoltre utilizzate un phon a temperature fredde. Un trucco: quando asciugate i capelli, fatelo a testa in giù: in questo modo darete più volume alla vostra acconciatura.

Piastra sì, ma quale?

La piastra è un accessorio indispensabile. Sia che abbiate i capelli ricci, o lisci o magari crespi, la piastra è un must have che non può mancare. Ma come sceglierla? Qui le cose diventano più complicate. Innanzitutto, fate attenzione ai materiali. Le piastre di migliore qualità sono quelle in ceramica, che garantiscono una buona presa del capello senza rovinarlo. Inoltre, cercate sempre un modello che abbia la tecnologia a ioni: in questo modo, ad ogni passata i vostri capelli diventeranno più morbidi e reggeranno meglio. Ultimo aspetto da tenere in considerazione è la temperatura. Una buona piastra per capelli deve avere sempre la funzione di regolazione della temperatura, da poter settare a seconda del tipo di capello. Per quelli lisci ad esempio bastano anche temperature più basse, mentre le più alte sono perfette per i ricci indomabili. Prima di comprarne una guardatevi quindi bene intorno. Su internet è possibile trovare vari siti dedicati all’argomento, con tanto di classifiche delle migliori per aiutarvi a scegliere per il meglio.

A questo punto non vi resta che provare da voi i nostri consigli e risparmiare tempo e fatica prendendovi cura dei vostri capelli!