10 pratiche per massimizzare la visibilità online della tua attività locale

Pubblicato in Web e Social
articolo-7_html_6652d0d7_800x398Essere visibili online è fondamentale per qualsiasi azienda e per riuscirci serve un sito ben posizionato sui motori di ricerca. Non tutte le aziende però sono uguali, c’è chi opera sul mercato globale chi invece lo fa sul territorio, queste realtà dovranno posizionarsi in modo diverso.

Essere visibili a livello nazionale è spesso complesso e costoso, per molte aziende inoltre sarebbe veramente poco utile. Se avete una pizzeria a Roma poco importa che chi cerca su Google “pizzeria” vi trovi, se sta cercando in realtà un locale a Milano.

Google cerca di andare incontro alle esigenze dell’utenza e per questo raccoglie dati e offre risultati personalizzati. Se collegandosi da Roma si cerca una pizzeria, le prime a venir proposte saranno proprio quelle della città e se la ricerca avviene da un dispositivo mobile, con GPS attivo, potremo vedere subito la pizzeria più vicina a noi.

Per molte aziende che hanno punti vendita fisici sul territorio aumentare la propria visibilità per le ricerche di tipo locale, è come ovvio di grande importanza.

Un’attività di SEO Local consente il posizionamento nei motori di ricerca a livello locale e permette di vedere arrivare nei propri negozio o locale, persone che avevano cercato su Google proprio quello che abbiamo da offrire loro.

In genere una ricerca locale è composta da almeno due termini, il nome del servizio, del prodotto o la tipologia di attività, più la città o la provincia.

Ad esempio una ricerca locale è “pizzeria Milano”, oppure “miglior elettrauto Roma”.

In molti settori il sorpasso del mobile è ormai avvenuto. Sempre più spesso cerchiamo informazioni attraverso il nostro smartphone. Se siamo in giro e cerchiamo un ristorante, senza dubbio metteremo una mano in tasca alla ricerca del nostro fidato device.

Le ricerche locali, spesso, sono ricerche effettuate da mobile, questo richiede specifiche riflessioni e ottimizzazioni.

Cercare un prodotto o un servizio nelle vicinanze è ormai tra le abitudini più frequenti. Se offrite qualcosa che è acquistabile direttamente online o magari prenotabile, pensate molto bene all’esperienza d’uso dell’utente.

Collegandosi da smartphone si cercano informazioni rapide, precise e una modalità di navigazione e magari di acquisto, che sia semplice ed intuitiva.

Il fattore mobile è però solo uno di vari aspetti che possono determinare il successo o l’insuccesso di una strategia di posizionamento local, vediamo assieme 10 punti da tenere in debita considerazione.

1 – Crea una landing page ottimizzata per le ricerche locali

Uno degli errori che spesso si commette è quello di dedicarsi alla creazione siti web (https://egidioimbrogno.it/realizzazione-siti-web-varese/) senza pensare all’utente, alla navigabilità e quindi alle buone pratiche di sviluppo di pagine ad hoc: Landing Page. Creare delle landing page è sempre una buona cosa, anche nel caso del posizionamento locale è una pratica che premia.

Una landing page locale dovrebbe includere:

  • Indirizzo, email e numero di telefono;
  • Icone social;
  • Google Map ed eventuali indicazioni stradali;
  • Orari di apertura;
  • Foto del punto vendita;
  • Eventuali promozioni o eventi in corso.

Ovviamente la pagina dovrà essere ottimizzata dal punto di vista SEO, contenendo un titolo, del testo ed eventuali link.

2 – Crea un account Google My Business

Un account su Google MyBusiness permette di gestire informazioni molto importanti per qualsiasi attività. Se volete che Google Maps indichi correttamente dove si trova il vostro punto vendita e desiderate maggiore controllo su immagini e altre informazioni proposte da Google, come ad esempio i vostri orari di apertura, questo strumento è fondamentale.

3 – Segnala il tuo sito alle directory di settore

Alcuni sostengono che le Web Directory siano morte, probabilmente è vero per quelle generaliste, ma ci sono ottimi portali verticali, nati per raccogliere link di diverse attività commerciali.

Essere presenti in elenchi di attività simili alla vostra è senza dubbio positivo e aiuta le persone a trovarvi con maggiore facilità.

4 – Incentiva le recensioni

Una pagina Google Local ricca di recensioni e commenti è un importante indicatore per Google e rappresenta una migliore esperienza per gli utenti. Non abbiate paura delle recensioni, anche quando non sono positive. Lavorate per migliorarvi sempre e rispondete a tutti in modo professionale e cortese. Lo stesso discorso vale per Facebook, TripAdvisor, ecc.

5 – Crea uno store locator se hai più negozi

Nel caso di attività commerciali con vari punti vendita, magari in città e regioni diverse, è senza dubbio utile attivare uno store locator, in modo che l’utente possa trovare con facilità il punto vendita più vicino a lui.

In linea generale, qualsiasi miglioria apportata al vostro sito o, più in generale, alla vostra presenza online, dovrebbe sempre avere come obbiettivo una migliore esperienza dell’utente. Mettetevi sempre nei panni dei vostri potenziali clienti e cercate di anticiparne le esigenze, questa è la chiave del vostro successo.

6 – Integra la pagina Google Plus con la pagina di Google Local

Google Plus è uno dei social più bistrattati, ma può diventare estremamente utile se integrato all’interno di una strategia local, che veda in primo piano proprio i potenti strumenti messi a disposizione da Google.

Se hai creato una pagina ufficiale Google Plus per la tua azienda assicurati di collegarla alla tua pagina Google Local.

7 – Investi in PR

Non puoi certo puntare tutto sulla SEO, bisogna cercare di coinvolgere i clienti con varie attività online e anche offline. Più clienti parlano di te e della tua attività più crescerà il tuo giro d’affari.

Non dimenticare poi di curare al massimo la customer care. Non devi solo acquisire clienti, ma seguirli al meglio e possibilmente convincerli a tornare più volte.

8 – Usa Google Search Console e Google Analytics

Verifica sempre attraverso Google Search Console o Google Analytics i link che ricevi. Sapere chi ti segnala e come è importante per partecipare alla conversazione e interagire al meglio con l’ecosistema web.

9 – Misura la tua attività

Tutto online è misurabile, usare strumenti come Google Analytics è fondamentale per tenere sempre sotto controllo come procede la tua strategia local e fissare nuovi obbiettivi, sempre più ambiziosi, per la tua attività.

10 – Monitora i tuoi competitor

Così come devi monitorare costantemente le performance del tuo sito, puoi anche tenere d’occhio i tuoi competitor. Sapere come si muovono ti aiuterà a definire al meglio la tua strategia e a migliorare di continuo. Ricorda che negli affari chi si ferma è perduto.

In conclusione, come avrai capito, massimizzare la visibilità online della propria attività locale richiede impegno, costanza e competenza, per questo consiglio di affidarsi a degli esperti, che possano comprendere le tue esigenze ed aiutarti a raggiungere i tuoi obbiettivi.

Articolo offerto da: https://www.egidioimbrogno.it